contatti
 
Febbraio 2020 - Barletta - Terni - Bari - Martina
Continua l'incessante partecipazione alle gare per l'Avis in Corsa Conversano.
Il 9 febbraio si è corsa la "Barletta Half Marathon 2020", gara podistica competitiva nazionale sulla distanza di km 21,097. Organizzata da Barletta Sportiva la gara, attraversando le zone più caratteristiche della città barlettana, è stata all'insegna di un percorso pianeggiante e nei fatti molto veloce, con la partecipazione di oltre 2700 atleti in rappresentanza di ben 280 società. Tra queste il folto plotone dell'Avis in Corsa Conversano composto da 25 iscrizioni (6 atlete la rappresentanza femminile) tra cui il nuovo acquisto Vito De Nigris.
La notevole partecipazione all'evento, non riesce ad esprimere le emozioni, la soddisfazione, la gioia, il piacere, di aver partecipato a questa stupenda mezza maratona, una corsa che punta a diventare un appuntamento fisso della vita sportiva della città barlettana. Bella anche la location dell'arrivo degli atleti sul tappeto rosso in direzione dell'ingresso del Castello. Originale anche la scelta di indirizzare gli atleti, verso il 13° km, nel fossato dello stesso Castello, una superficie più difficile e pericolosa, ma con un effetto scenico davvero suggestivo, molto emozionante per chi ha corso. Tutti gli atleti Avis sono giunti al traguardo con l'orgoglio di aver concluso una fatica vestendo i colori di Conversano.
La scorsa domenica, nella meravigliosa Terni, in un percorso suggestivo che costeggia le cascate delle Marmore, si è corsa la decima edizione della Maratona di San Valentino e, per chi ha voluto soffrire di meno, la mezza maratona.
Circa 3.300 persone ai nastri di partenza in Corso del Popolo a Terni: più di 2000 iscritti alla gara competitiva e più di 1200 iscritti alla Family Charity Run. Le Nazioni rappresentate erano 16, con circa 80 atleti provenienti dall'estero, a conferma del respiro internazionale assunto dall'evento podistico organizzato da Amatori Podistica Terni.
Una grande festa baciata dal sole, che ha coinvolto tutta la città. I 13 atleti (4 le atlete) dell'Avis in corsa Conversano, presenti in 5 alla maratona e in 8 alla mezza, esprimono grande soddisfazione per l'accoglienza ricevuta e dei loro accompagnatori da parte della città e dell'organizzazione. Una speciale classifica è stata riservata alle coppie partecipanti giunte al traguardo.
Sempre domenica 16 febbraio altri 15 podisti dell'Avis, nello stupendo scenario della Valle d'Itria, hanno affrontato un duro percorso di 10 miglia che, partendo da Martina Franca, ha raggiunto il centro storico di Locorotondo in un suggestivo... "sciot & vnot". Una gara podistica nazionale alla quale hanno partecipato 2552 iscritti di cui circa 1750 tesserati Fidal. Alla sua quinta edizione, la gara si è diretta per oltre 16 chilometri tra trulli, masserie, ulivi e macchia mediterranea, da Martina Franca a Locorotondo,  sulle strade collinari abitualmente percorse dai podisti del luogo e che per l'occasione si sono colorati con le maglie provenienti da tutta la Puglia. Tra questi colori, come tutte le domeniche presenti nelle manifestazioni più importanti, primeggiava l'azzurro degli 15 atleti dell'Avis in Corsa Conversano e il podio più alto per Francesco Lorusso giunto primo nella sua categoria.
La partecipazione dei podisti conversanesi, sempre domenica 16, è continuata in Piazza Ferrarese a Bari nella quarta edizione della "Running Heart", corsa competitiva di km.10,00, non competitiva di km.10 e km.5 abbinata ad una passeggiata di km 3,5. valida quale prima Tappa del Trofeo Terra di Bari. In un clima di festa e solidarietà, la RUNNING HEART, grazie al Patrocinio della Fondazione dell' ANMCO, ha allestito unità mobili per effettuare lo screening gratuito previsto dal Progetto Nazionale di Prevenzione Cardiovascolare "Banca del Cuore". La ormai famosa "corsa del cuore" ha ricordato ai 7 partecipanti conversanesi (5 al femminile e Domenico Savino alla sua prima esperienza competitiva) che la prevenzione e l'attività fisica sono fondamentali per tenere in buona salute il nostro cuore e tenere sotto controllo sempre eventuali patologie cardiovascolari.